Un esercito di 5 uomini
(1969) I ribelli messicani chiedono a "l'olandese" di organizzare una rapina ad un treno di stato che sta trasportando un milione di dollari per conto di Victoriano Huerta, per finanziare la rivoluzione messicana. Così l'olandese contatta altri quattro uomini, un forzuto, un acrobata, un dinamitardo ed un samurai, promettendo ad ognuno mille dollari di ricompensa. La loro prima impresa sarà salvare dalla fucilazione un capo dei ribelli.
Dopo aver causato una rivolta in città però, i cinque uomini sono costretti a fuggire, insieme a tutti i civili, per evitare rappresaglie dell'esercito. Alcuni soldati però riescono ugualmente a trovarli e li portano in un forte per interrogarli. Da qui riescono ad... continua a leggere... evadere uccidendo molti militari, e si danno alla fuga, ma molti altri soldati partono al loro inseguimento. Tutto sembra perduto, quando all'improvviso, in una gola, appaiono decine di rivoluzionari, che si offrono di coprire la fuga dei cinque uomini. La cosa sembra incredibile, in quanto i pochi rivoluzionari non possono niente contro la divisione che sta seguendo gli evasi, ma questo serve a far capire agli uomini quanto sia importante la riuscita della loro impresa, tanto da valere il sacrificio di tutti quei ribelli. Il treno è pesantemente difeso: un cannone, due mitragliatrici e decine di soldati, ma nonostante i numerosi imprevisti, la difficilissima rapina riesce. Gli uomini credevano tutti però che l'olandese non volesse davvero dare l'oro ai messicani e pensavano di dividerlo tra loro ma l'olandese vuole rispettare i patti: anni prima infatti l'esercito uccise sua moglie perché il padre e i fratelli erano rivoluzionari e lei era sospettata di averli aiutati.
Così disarma i suoi compagni e gli dà i mille dollari pattuiti. All'improvviso però si rende conto che dei soldati avevano scoperto il loro rifugio, perciò è costretto a ridare le armi agli altri quattro uomini per farsi aiutare nella difesa. Dopo aver ucciso tutti i soldati però, arrivano i messicani, che festeggiano tutti gli uomini come degli eroi per la riuscita del piano.
Titoli internazionali
Армия от петима
bulgaro
Præriens blodhunde
danese
Der Dampfhammer
tedesco
Dicker, laß die Fetzen fliegen
tedesco
Die fünf Gefürchteten
tedesco
Die fünf Gefürchteten und ein Halleluja
tedesco
O stratos ton pente
greco
Oi pente prodotes
greco
The 5 Man Army
inglese
The Five Man Army
inglese
Ejército de cinco
spagnolo
Un ejército de cinco hombres
spagnolo
Viiden miehen armeija
finlandese
Cinq hommes armés
francese
Ötszemélyes hadsereg
ungherese
Fem manns armeen
norvegese
Pieciu uzbrojonych mezczyzn
polacco
Exército de 5 Homens
portoghese
Os Cinco Bandoleiros
portoghese
Fem professionella män
svedese
5 kisilik ordu
turco
RegistaDon Taylor
RegistaItalo Zingarelli
SceneggiaturaMarc Richards
SceneggiaturaDario Argento
Trailer:
Inglese
Bud Spencer Official Shop
Emiliano / Lo chiamavano Trinità
Bud Spencer - LEGEND
Continuavano a chiamarlo Trinità
Occhio alla
penna
Bambino & Trinità / Lo chiamavano Trinità
B. Joe / Cabina Foto
Interpreti
Dutchman
Peter Graves
Capt. Nicolas Augustus
James Daly
Mesito
Bud Spencer
Luis Dominguez
Nino Castelnuovo
Samurai
Tetsurô Tanba
Manuel Esteban
Claudio Gora
Maria
Daniela Giordano
Perla, the Mexican girl
Annabella Andreoli
Capt. Gutierrez
Carlo Alighiero
One of Gutierrez' mexican officers
Giacomo Rossi Stuart
Railroad man
Marino Masé
Carnival barker
Dan Sturkie
Mexican spy
José Torres
Prison Warden
Artemio Antonini
Execution Squad Commander
Fortunato Arena
Mexican Soldier
Bruno Arié
Priest
Luigi Bonos
Mexican Soldier
Omero Capanna
Pueblo Mayor
Dante Cleri
Mexican Sitting in Back of Priest's Carriage
Gildo Di Marco
Mexican Soldier
Paolo Figlia
Woman at Execution
Lina Franchi
Woman at Execution
Alba Maiolini
Mexican Officer Explaininig Safety Precautions
Antonio Monselesan
Mexican Soldier
Franco Pasquetto
Full-Bearded Singing Mexican
Osiride Pevarello
Mexican Soldier
Angelo Susani
Poker Player
Don Taylor
Mexican Officer
Pietro Torrisi
Mexican Soldier
Franco Ukmar
Mexican Soldier
Giovanni Ukmar
Poker Player
Steffen Zacharias
Lascia un commento