Un eroe dei nostri tempi
(1955) Alberto Menichetti è un individuo molto particolare. Per un verso, sbruffone, ambizioso e pronto ad ogni bassezza per farsi apprezzare dal direttore dell'ufficio in cui lavora. Per un altro verso, pavido e ricco di complessi. Vive con la vecchia zia ed una altrettanto anziana domestica che lo hanno convinto che il suo obiettivo nella vita deve essere uno soltanto: tenersi distante il più possibile da problemi e pericoli. Questi però sono molto spesso il frutto paradossale delle sue paure: Alberto si caccia nei guai, proprio mentre cerca in modo maldestro di evitarli.
Ogni circostanza diventa così un potenziale tranello («Allora me volete incastrà!», ripete spesso).
Ad esempio, nel cappel... continua a leggere...lificio in cui lavora, c'è una dirigente vedova che lo attrae e che cerca di farsi sposare da lui. Alberto, suggestionato dagli amici che credono che lei abbia fatto fuori il primo marito, finirà per sospettare che lei lo voglia uccidere.
Ancora: accanto alla sua casa lavora la parrucchiera Marcella, giovane e carina, con la quale però Alberto evita ogni rapporto compromettente perché minorenne. Quando poi lei compie diciotto anni, non fa in tempo ad approcciarla che scopre di essere arrivato troppo tardi: lei è innamorata di un altro ed è incinta!
Altra circostanza: nella sua cantina la domestica rinviene della polvere esplosiva per razzi; Alberto intende disfarsene, perché pericolosa, ma viene sorpreso dalla polizia che finisce per considerarlo un anarchico dinamitardo.
Una notte, al termine di un comizio elettorale, un attentato provoca il ferimento di alcune persone e l'ignaro Alberto, che dichiara di non essere né di destra né di sinistra ma di non essere neppure di centro, rimasto invischiato nella vicenda a causa delle sue stesse fissazioni, diventa il principale indiziato.
Prima di essere scagionato pienamente, rivela tutta la sua meschinità accusando di ogni bassezza la dirigente vedova, che aveva testimoniato il falso pur di aiutarlo ancora.
Alla fine, l'unica soluzione, come gli suggerisce paternamente il commissario, è cambiare personalità: vivere anche incautamente come fa chi è giovane come lui. Alberto è d'accordo ma vuole anche essere protetto da ogni rischio: arruolarsi nella Celere, gli sembra la ricetta ideale. Sarà davvero così? «Ci sarà pericolo?».
Titoli internazionali
Герой на нашето време
bulgaro
Ein Held unserer Tage
tedesco
Enas iros tis epohis mas
greco
A Hero of Our Times
inglese
Un héroe de nuestro tiempo
spagnolo
Un héros de notre temps
francese
Egy hős napjainkból
ungherese
Napjaink hőse
ungherese
Um Herói dos Nossos Tempos
portoghese
RegistaMario Monicelli
AutoreRodolfo Sonego
AutoreMario Monicelli
Bud Spencer Official Shop
Continuavano a chiamarlo Trinità
Il soldato di ventura
Old School Heroes
Old School Heroes
B. Joe / Cabina Foto
Io sto con gli ippopotami
Interpreti
Alberto Menichetti
Alberto Sordi
Vedova De Ritis
Franca Valeri
Marcella
Giovanna Ralli
Clotilde
Tina Pica
Gustavo
Mario Carotenuto
Aurelio
Leopoldo Trieste
Il direttore
Alberto Lattuada
Fernando
Bud Spencer (Carlo Pedersoli)
Secretary
Pina Bottin
Aunt Giovanna
Lina Bonivento
Prof. Bracci
Mino Doro
Il giovanottaccio
Giulio Calì
Police Commissioner
Paolo Ferrara
La zia
Jone Frigerio
Warehouseman
Giorgio Berti
Employee
Ciccio Barbi
Man near Tevere river
Mario Meniconi
Brigadiere
Nino Vingelli
Stenotypist
Paola Quagliero
Nun
Lea Migliorini
Journalist
Carlo Mazzarella
Pietro Carloni
Anita Durante
Rosanna Fabrizi
Giuliana Manoni
Stenotypist
Vera Valentini
Rita Toscano
Lascia un commento